Il disegno di posa di una pavimentazione in legno è uno dei fattori che maggiormente determinano lo stile di una casa. I pavimenti in legno sono utilizzati da sempre per abbellire molteplici ambienti e grazie alle varie geometrie di posa, sono in grado di rendere il parquet ancora più affascinante.

Tra le più famose ci sono sicuramente la Spina pesce Italiana. Scopriamo insieme questa tecnica molto usata in passato, che oggi è tornato di moda.

La posa a Spina di pesce Italiana

Questa tecnica deve il suo nome all’effetto finale che regala: richiama il disegno della spina centrale del pesce. Questa geometria di posa è composta da elementi di forma rettangolare di uguali dimensioni che vengono disposti a 90° tra di loro e in file parallele, in modo che la testa di uno combaci con il fianco dell’altro. La direzione della spina può avere andamento parallelo o diagonale rispetto alle pareti.

La posa a Spina di pesce è tra le installazioni più particolari e coreografiche ed è l’ideale per gli ambienti più angusti perché grazie al ripetersi del suo disegno, è in grado di donare all’ambiente un aspetto più spazioso e grande, per valorizzare il locale con questo tipo di posa bisogna direzionare il senso del disegno dall’entrata verso la parete di fondo.

La posa a Spina Ungherese

La posa a Spina Ungherese è caratterizzata dal “taglio delle teste” dei listelli da 45° a 60° e quindi richiede una manodopera più impegnata e minuziosa.

I listelli ottenuti dopo il taglio sono posizionati testa contro testa ad angolo retto e in corrispondenza della congiunzione degli elementi, si formano delle linee continue che donano maggiore direzionalità rispetto alla spina di pesce semplice.

Questa tecnica ha origini antichissime ed era solitamente scelta per ambienti di particolare pregio: non a caso la troviamo nella Reggia di Versailles e anche oggi arreda gli ambienti di lusso più moderni!

L’abbinamento con il sistema a fascia e bindello

La versatilità e la fantasia che compongono la posa a spina si dimostrano nella possibilità di abbinare questa tecnica al sistema a fascia e bindello: con fascia si intende la zona perimetrale del pavimento, che si caratterizza per elementi con una geometria di posa diversa da quella della parte centrale. Queste due zone sono raccordate dal bindello, formato da elementi di collegamento tra i due differenti disegni.

Grazie a questo abbinamento è possibile giocare con l’accostamento di legni di essenze diverse per evidenziare e valorizzare sia il tappeto centrale, sia la fascia, sia lo stesso bindello. Si possono ottenere così delle pavimentazioni dal grande fascino, adatte sia ad ambienti di stile classico che contemporaneo.

Eccellenze Italiane di Corà Parquet

Corà Parquet offre molteplici pavimenti con il formato a spina, ad esempio tra le Eccellenze Italiane della Collezione Evo Garant è possibile scegliere fra 14 finiture, 7 sfumature di grigio e altre tonalità dal gusto contemporaneo, dal bianco del Palladio al marrone quasi nero del Giorgione.

Pavimento di straordinaria eleganza, realizzato con manifattura di pregio, adatto per il riscaldamento a pavimento, di serie con la vernice “High Care” IGIENIZZANTE, con la possibilità opzionale della garanzia decennale sul prodotto. La particolarità della nuova linea Eccellenze Italiane, sta nel poter scegliere l’effetto superficiale a proprio piacimento (piallatura, stondatura, taglio sega trasversale).

Opzionabile in tutti i nostri pavimenti la vernice HT “High Traffic Corà” che protegge dall’usura del tempo e dal calpestio frequente.

Scopri tutte le caratteristiche di questo parquet!